IL CAMPO DA GOLF

percorsi da 9 o 18 buche

golf collage

Il campo di gioco è l'area all'interno della quale si sviluppa il percorso di gioco. Questo generalmente è formato da 18 buche ma in alcuni casi potranno essere 9 da ripetere. Uno degli aspetti che rende affascinante il gioco del golf è la bellezza del contesto nel quale il gioco si sviluppa. Chi passeggia per la prima volta su un campo da golf rimane sorpreso per la qualità del manto erboso, che a volte sembra finto, per quanto perfetto, ma anche dai panorami suggestivi. Sono scenari unici, nei quali frequentemente abitano specie animali protette, famiglie di lepri, volpi, cerbiatti, uccelli rari.

Tra Parkland e Links

I primi campi da golf erano delle lunghe distese pianeggianti a ridosso del mare, dove pascolavano le pecore, e i bunkers erano piccoli e profondi, perché erano delle profonde buche scavate dalle pecore per ripararsi dal vento.

Questi percorsi sono chiamati “links”, e benché siano oggi presenti in tutto il mondo, quelli più famosi si trovano dove il golf ha effettivamente avuto origine: in Scozia, Inghilterra e Irlanda.

C'è chi li ama e chi li odia, ma è indiscutibile che giocare almeno una volta nella vita in un links storico, rappresenta una esperienza emozionante. I links sono percorsi quasi totalmente privi di alberi, molto piatti ed esposti al vento forte che complica il gioco e la scelta dei ferri da utilizzare.

A caratterizzare questi percorsi sono le grandi ondulazioni del terreno e i famosi bunker rotondi e profondi.

St. Andrews in Scozia è il percorso links più famoso, il tempio del golf. Le 18 buche dell'Old Course sono una autentica immersione nella storia del golf, una esperienza da provare almeno una volta nella vita.

Di diversa concezione, invece, sono i percorsi chiamati “parkland”, tipicamente realizzati all'interno di boschi e vegetazione fitta. Sono gli alberi la vera difficoltà per i golfisti meno precisi, oltre agli ostacoli di acqua artificiali, come laghi e ruscelli, appositamente realizzati per rendere le buche più spettacolari e il gioco più intrigante. L'Augusta National in Georgia è uno dei percorsi “parkland” più famosi, o se non altro, uno dei più esclusivi. E' il percorso che ogni anno ospita il The Masters, torneo Major che vede impegnati i migliori giocatori al mondo.

A questo punto, andiamo a vedere più nel dettaglio come è fatta una buca da golf.

La buca

Ogni buca si sviluppa partendo da un battitore di partenza attraverso la pista (fairway, da fair=giusto way= via) e i vari ostacoli che la delimitano per giungere sul green, la superficie più rasata del percorso nella quale è posizionata la buca.

piantina buca da golf

L'articolo continua dopo il banner

Il battitore o area di partenza

L'area di partenza (o battitore) è la zona da dove ha inizio il gioco di una buca. Generalmente in ciascuna buca vi sono i due battitori principali (per gli uomini e per le donne, che iniziano la buca con un leggero vantaggio), ma si possono trovare fino a 4-5 battitori destinati ad altre categorie di giocatori(professionisti, juniores ecc).

Il battitore è generalmente rialzato rispetto al resto della buca e l'erba è molto rasata, quasi come quella del fairway. L'erba dei battitori, infatti, è alta circa 10 millimetri.

I due indicatori (tee-marker) che si trovano sul battitore, indicano la linea entro la quale il giocatore deve posizionare la propria pallina per eseguire il primo colpo. Il colore degli indicatori differenzia i vari battitori: il bianco è generalmente destinato ai professionisti, il giallo agli uomini, il blu alle proette e il rosso alle donne.

Appena fuori dal battitore viene posizionato un pannello di cortesia che illustra la buca che ci si appresta a giocare, con indicato il par, la difficoltà e la lunghezza complessiva.

Il fairway

Il fairway (pista) è l'area del campo che collega il battitore al green, la zona di arrivo.

L'erba del fairway è rasata e molto curata (circa 10/12 millimetri), per garantire un gioco agevole al giocatore che è stato preciso.

Generalmente nel fairway non sono presenti ostacoli molto punitivi.

Il green

green di golfIl green è la zona di arrivo, dove è collocata la buca all'interno della quale bisogna mandare la pallina.

Questa superficie è assolutamente la più curata del percorso e spesso presenta delle lievi pendenze per rendere più difficile il compito di mandare la pallina nella buca.

L'erba del green è alta solo 3/4 millimetri.

I bunker

I bunker sono delle buche scavate nel terreno, di larghezza e profondità variabile, riempite di sabbia finissima.

Questi ostacoli vengono utilizzati dai designer di campi da golf allo scopo di punire i colpi imprecisi. I bunker collocati di lato al fairway (cross bunker) sono generalmente meno profondi di quelli posizionati a difesa del green (deep bunker).

Il rough

palla in roughtIl rough è l'erba più alta e incolta che circonda la buca. L'erba è alta dai 50 ai 100 millimetri, e quando intrecciata assume un aspetto simile alle onde del mare agitato: da qui il termine rough ( da roughtly, increspato). La maggiore difficoltà che si incontra nell'esecuzione di un colpo dal rough è determinata principalmente dal fatto che l'erba alta che si interpone tra la faccia del bastone e la pallina all'impatto, rallenta il bastone e riduce la potenza del tiro.

rought

Cos'è il par di una buca

Ogni buca presenta una diversa lunghezza e difficoltà, in base a questo si stabilisce quanti colpi un giocatore di ottimo livello dovrebbe impiegare per mandare la pallina in buca. Questo numero sarà il PAR della buca e dovrà essere compreso tra 3 e 5. Le buche più corte (dai 100 ai 210 mt) saranno perciò PAR 3, le medie (dai 220 ai 450 mt) PAR 4 e le più lunghe (dai 450 mt in su) saranno PAR 5.

Il par è un numero indicativo e non necessariamente indicativo della difficoltà della buca. Una buca par 3 di soli 100 metri può risultare molto più difficile al confronto con una buca par 5 di 500 metri.

Cos'è il par del percorso

Il par del percorso è la somma dei par delle 18 buche che costituiscono il percorso e quindi, il numero di colpi che un giocatore di ottimo livello ( zero di handicap) dovrebbe impiegare per concludere il suo giro. Il Par di un percorso varia generalmente tra i 68 e i 74 colpi.

Tipicamente, un percorso da golf di 18 buche è formato da 10 buche par 4, 4 buche par 3 e 4 buche par 5, per un totale di par 72. Ma questa non è una regola fissa.

Go to HOME
CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO